• Data di nascita: 29/12/1999
  • Nazionalità: portoghese
  • Posizione: Attaccante
  • Piede: Sinistro
  • Altezza: 1.84 m
play video

Era dall’europeo under 19 del 2018 vinto da protagonista che questo talento portoghese, cresciuto nelle giovanili del Braga con cui poi si è messo in mostra in prima squadra, era sul taccuino dei top club. E ora ad assicurarselo è stato il nuovo Barcellona di Ronald Koeman, che ha il non semplice compito di far risorgere uno dei più grandi club di sempre dalle ceneri di una stagione a dir poco fallimentare. E dopo aver convinto il più forte di tutti (Messi) a restare ancora una stagione, il tecnico olandese si affiderà ai giovanissimi di talento che faranno parte della rosa azulgrana nella prossima stagione; e tra questi c’è sicuramente Trincao, strappato alla concorrenza delle altre big. 

 

 

Giocatore dal grande spessore tecnico, adatto a giocare in tutte le zone della trequarti, ma che predilige partire dal centro destra per poi venire forte dentro. Dotato di grande qualità nel dribbling, riesce ad essere devastante a campo aperto, ma molto abile anche negli spazi stretti con pressione avversaria. Ha nel suo repertorio anche giocate da attaccante vero, come dimostrano le qualità nel tiro da fuori e l’attacco alla profondità; nonostante questo è sicuramente più a suo agio quando gli si gioca palla nei piedi lasciandogli libera iniziativa, vista la sua grande visione di gioco. 

Deve eliminare alcune velleità dovute forse all’eccessiva sicurezza nei suoi mezzi tecnici per essere più decisivo anche nell’ultimo passaggio. Da valutare la sua zona di azione nel Barca, visto che è ingombrante la presenza di Leo Messi da quelle parti e vedere se può recitare una parte da protagonista, confermando le grandi aspettative sia tecniche che economiche o potrà essere un’alternativa di lusso per Koeman. Di certo, se dovesse concretizzarsi l’addio di Messi nella prossima stagione, il Barcellona avrà già in rosa un giocatore talentuoso e di grande affidabilità. 

Salvatore Limatola, Allenatore UEFA B e Preparatore Atletico